Autostima: cosa significa, cosa implica e come rafforzarla image

Autostima: cosa significa, cosa implica e come rafforzarla

Introduzione:


L'autostima è una valutazione soggettiva interna di una persona del proprio valore percepito. Implica che gli individui abbiano una sorta di giudizio interno sulle loro vite e che in base a questa valutazione in definitiva siano responsabili della propria felicità e del proprio successo. Le persone con un'elevata autostima hanno maggiori probabilità di avere successo nella vita, perché credono in se stesse e nella propria capacità di raggiungere i propri obiettivi. Mentre le persone con una bassa autostima hanno la tendenza a perdere le possibilità che la vita gli offre a causa di una scarsa credenza sulle proprie capacità.



Definizione di Autostima sotto i piedi: quando vi sono i segnali di un'Autostima bassa



L'autostima può essere definita come un senso di valore personale. Quando una persona ha una bassa autostima, può sentirsi come se non valesse nulla e che le sue opinioni e sentimenti non contano. Questo può spesso portare a sentimenti di ansia, depressione e isolamento. Segni di bassa autostima possono includere pensieri e sentimenti negativi su se stessi, preoccupazioni eccessive, isolamento sociale e problemi con le relazioni.


Alcuni segni di bassa autostima includono sentirsi insicuri, avere poca fiducia in se stessi ed essere eccessivamente critici nei confronti di se stessi.


L'insicurezza e la mancanza di fiducia in se stessi sono entrambi segni di bassa autostima. Le persone che lottano con una bassa autostima spesso sentono di non essere abbastanza brave e di non meritare felicità e successo. Questo può portare a molta insicurezza e dubbio. Le persone con bassa autostima possono anche avere difficoltà a fidarsi degli altri e tendono a essere molto critiche nei loro confronti.




Autostima ipertrofica: Se l'autostima è troppo alta cosa comporta



Se qualcuno ha un'autostima ipertrofica, significa che la sua autostima è gonfiata a un livello malsano. Questo può manifestarsi come un eccessivo bisogno di approvazione e riconoscimento da parte degli altri, una mancanza di umiltà e una visione irrealisticamente positiva di se stessi. Le persone con autostima ipertrofica hanno spesso difficoltà ad accettare critiche costruttive e possono essere molto sulla difensiva.


Le persone con autostima ipertrofica hanno spesso una visione irrealisticamente positiva di se stesse, che può portare a problemi come il narcisismo e l'arroganza.


Le persone con disturbo narcisistico di personalità spesso hanno difficoltà a relazionarsi con gli altri e possono essere preoccupate per fantasie di potere, successo o bellezza.


Arroganza è un termine usato per descrivere un individuo che crede di essere superiore agli altri e si comporta in modo superiore. Questo individuo può sentire di avere diritto a più di quanto gli viene dato e spesso ha una mancanza di empatia per gli altri. Gli individui arroganti spesso hanno un senso di diritto e usano la loro posizione di potere per trarre vantaggio dagli altri.




Autostima in adolescenza e nei bambini



Lo sviluppo dell'autostima è un processo complicato che può essere influenzato da molti fattori diversi. Un fattore importante nello sviluppo dell'autostima è l'età dell'individuo. La ricerca ha dimostrato che l'autostima negli adolescenti tende ad essere più fragile dell'autostima nei bambini. Ci sono una serie di ragioni per questo, incluso il fatto che gli adolescenti sono costantemente alle prese con situazioni sociali nuove e complesse e stanno iniziando a diventare più consapevoli dei propri punti di forza e di debolezza.



Nei bambini può essere influenzata da una varietà di fattori, tra cui l'approvazione o la disapprovazione dei genitori, le lodi o le critiche che ricevono da insegnanti e amici e i loro successi o fallimenti. I bambini con un'elevata autostima hanno maggiori probabilità di essere felici e di successo nella vita rispetto a quelli che non hanno una buona opinione di se stessi.



È un aspetto importante dello sviluppo individuale. L'autostima di un bambino può essere influenzata da una varietà di fattori, tra cui le dinamiche familiari, la pressione dei coetanei e il rendimento scolastico.



Autostima e autoefficacia: Come l'autostima può influenzare negativamente la motivazione allo studio



L'autoefficacia è la convinzione di una persona nella propria capacità di ottenere un risultato desiderato. È la fiducia che una persona ha nella propria capacità di completare un compito o raggiungere un obiettivo.


Se autostima e autoefficacia tendono ad essere scarse è facilmente intuibile come entrambe possano influire negativamente sullo studio, sul lavoro, nelle relazioni e nel rapporto con se stessi.



Non escludendo la possibilità dell'esistenza di persone che abbiano una bassa autostima e una buona autoefficacia o viceversa un'alta autostima e una bassa autoefficacia possiamo comprendere come si possono formare dei quadri "autobilancianti" su queste caratteristiche.



Se entrambi i fattori tendono in un'unica direzione avremo un quadro più sbilanciato.



Perchè non ho autostima? Un elenco delle possibili cause.



Non esiste una risposta univoca a questa domanda, poiché le cause della bassa autostima possono essere estremamente complesse e variare da persona a persona. In alcuni casi, la bassa autostima può essere causata da un'esperienza o da un evento traumatico, come subire atti di bullismo a scuola o vivere un evento familiare traumatico. In alternativa, può essere causato da un senso più generale di sentirsi non amati o non supportati, o da pensieri e convinzioni negative su se stessi.



Ci sono una serie di potenziali cause per la mancanza di autostima di un individuo. Alcune possibili cause potrebbero includere, ma non sono limitate a, abusi o negligenza infantili, una storia di bullismo, lotte accademiche o sentirsi come "disadattati" agli ideali e agli standard della società. Tutte queste cose possono portare a una sensazione individuale come se non fossimo abbastanza validi o non valessimo nulla.



Autostima e fiducia in se stessi: Come aumentare la fiducia in se stessi vivere meglio e avere migliori relazioni con gli altri anche sentimentali.



Ci sono molte tecniche che possono essere utilizzate per aumentare la fiducia in se stessi. Una di queste tecniche è concentrarsi sul dialogo interiore positivo. Ciò significa che gli individui dovrebbero fare uno sforzo consapevole per dire cose positive su se stessi, anche se all'inizio non ci credono. Un'altra tecnica consiste nel fissare obiettivi realistici e poi lavorare per raggiungerli. Questo aiuterà le persone a vedere che sono capaci di realizzare le cose e darà loro un senso di realizzazione.


Un dialogo interiore positivo implica parlare a se stessi in modo positivo e incoraggiante, che può aiutare a ignorare pensieri e convinzioni negative. Inoltre, è importante circondarsi di persone positive che sosterranno e solleveranno il proprio spirito.



L'autostima è importante per relazioni di coppia sane perché consente alle persone di sentirsi bene con se stesse e di avere percezioni positive del proprio partner. Le persone con alta autostima hanno maggiori probabilità di essere soddisfatte nelle loro relazioni e di sentirsi bene con se stesse, mentre quelle con bassa autostima hanno maggiori probabilità di avere problemi nelle loro relazioni.



L'autostima è un costrutto psicologico che riflette la valutazione emotiva soggettiva complessiva di una persona del proprio valore. È generalmente considerato un attributo positivo, sebbene vi sia un dibattito sul fatto che un'elevata autostima sia effettivamente sempre benefica. In ogni caso, è noto che l'autostima è correlata a vari aspetti delle relazioni di coppia, tra cui la soddisfazione per la relazione, l'impegno nei suoi confronti e i livelli di aggressività.



Autostima bassa rimedi: i possibili rimedi per riequilibrare l'autostima



Ci sono molti rimedi per l'autostima che le persone possono usare per aumentare la loro fiducia. Come detto in precedenza alcuni metodi comuni includono pensiero positivo e definizione di obiettivi ma aggiungiamo un fattore extra, l'esercizio fisico. L'esercizio rilascia endorfine, che hanno effetti di miglioramento dell'umore. Il pensiero positivo può aiutare le persone a concentrarsi sui propri punti di forza invece che sulle proprie debolezze. Stabilire obiettivi aiuta le persone a sentirsi realizzati e aumenta l'autostima.



Autostima esercizi psicoterapia



Gli esercizi di psicoterapia dell'autostima sono progettati per aiutare le persone con bassa autostima a migliorare l'immagine di sé. Gli esercizi possono comportare la sfida ai pensieri negativi, la pratica di affermazioni positive e/o la partecipazione ad attività che aumentano la fiducia in se stessi. Lavorando sulla propria autostima in un ambiente strutturato e di supporto, le persone possono imparare ad apprezzarsi di più e sentirsi meglio con se stesse in generale.



Elenco esercizi consigliati



Per l'autostima bassa:



Per l'autostima troppo alta:




Fare attenzione agli eccessi da ambo le parti



Molti esperti ritengono che gli esercizi incentrati sul miglioramento dell'autostima possano effettivamente fare più male che bene se non bilanciati. Questi esercizi possono dare alle persone un falso senso di superiorità e portare a una competizione malsana e all'arroganza. Le persone che si impegnano in queste attività spesso si sentono migliori degli altri, il che può essere dannoso sia mentalmente che socialmente.


Ovvero, se passi da una situazione di bassa autostima e la riconquisti sorpassando le aspettative, hai il rischio di costruire una falsa immagine che ti porterà esattamente nel senso opposto e cioè ad averne troppa o a fingere di avere troppa autostima (una sorta di ego). Dall'altro lato chi ne ha già troppa potrebbe invece incorrere nel problema inverso.


E anche se ora hai il sentimento contrastante a leggere queste affermazioni conclusive e questo possa portarti a dire ma... che cavolo di articolo! Sappi che la strada è l'equilibrio in tutto.


Non è raro ad esempio che persone che studiano per migliorare se stesse creino una visione distorta di sè e iniziano a guardare gli altri come "Quelli che non lavorano su di sè" creando così ancora più distanza dalla realtà. Allo stesso tempo non si possono definire felici le persone che da 0 empatia riescono a svilupparne troppa passando così all'eccesso nell'altro senso.


Tuttavia vi sono molti modi per apprendere tutto questo su di sè e se si è dotati di una buona osservazione di sè stessi a volte esplorare gli estremi fa comprendere come raggiungere un equilibrio.






moon